2013 - EXTRA OMNES (Pope Francis)

EXTRA OMNES (ENG)

“Extra Omnes”: it is an order in Latin calling for all those not belonging to the college of the Cardinals, to leave at once. The Conclave, is declared opened when the doors of the Sistine Chapel are closed by the master of ceremonies of the Pontifical liturgy: when the “Extra Omnes” is called, all those not entitled to elect a new Pope have to leave. The doors are sealed.

This brief and punctual story concentrates on those “left out”: they are caught by the fascination of an historical event, still firmly believing in symbols an traditions of the ancient religion followed by over 1.2 billion people worldwide; a time in history when the bonds of coexistence are mercilessly scrutinized.

The life of those living at the fringes of society is often the focus of my photographic journeys: victims of conflicts or a calamity, a dictatorship or a neglet. The private ones and the ones catching the eyes of an international audience. This short story tells the tale of those rekindling the faith: the ones that, although symbolically, by faith and traditions are in fact left out. Extra Omnes.

PN: More pics, general view, pics of Pope Francis to integrate the work, available on demand.

 

EXTRA OMNES (ITA)

Extra omnes, traducibile come "fuori tutti" (gli altri). E' una frase latina della tradizione ecclesiastica cattolica. Viene pronunciata dal maestro delle celebrazioni liturgiche pontificie, nella Cappella Sistina, all'inizio del conclave per eleggere il papa, per invitare ad uscire tutti coloro che non sono chiamati all'elezione. Successivamente, la porta della Cappella Sistina viene chiusa.

Questo breve lavoro vorrebbe parlare di chi "rimane fuori". Nel fascino del momento storico, è una riflessione su chi, per qualsiasi ragione, crede in simboli e ragioni della religione millenaria che ancora rappresenta una vasta porzione di popolazione mondiale, in un momento storico in cui pesi ed equilibri, valori e disvalori del nostro mondo vengono messi ineluttabilmente in discussione.

I soggetti del mio lavoro sono spesso persone messe o tenute al margine. Vittime di un conflitto, di una calamità, di una dittatura o di un abbandono. Questo racconto, in cui non parlo di vittime, vorrebbe essere il racconto delle persone che tengono vivo un culto, una fede -giusta o sbagliata che sia- e che simbolicamente -ma a tutti gli effetti- vengono chiamati, per fede e tradizione, a restare fuori. Extra omnes.

NB: Una selezione più ampia, vedute panoramiche e immagini di Papa Francesco restano comunque disponibili su richiesta.